22/02/2024

Come lavorare nella ristorazione a Roma

Roma è una città piena di turisti, che ogni giorno si riversano per le strade della Città Eterna per scoprirne le meraviglie, e non solo. Infatti, molto importante per la città di Roma è anche la tradizione culinaria. Per tale motivo oggi ci sono tantissimi ristoranti e locali che propongono i piatti tipici italiani.

Il numero di locali presenti nella Capitale è talmente alto che non è difficile trovare lavoro nella ristorazione. In più, questo tipo di lavoro quasi sempre non richiede una laurea, ma solamente la conoscenza delle lingue straniere, in base al ruolo ricoperto, le conoscenze necessarie per svolgere il lavoro.

I corsi del recupero anni scolastici a Roma sono ideali per chi ancora non è in possesso di un diploma ma sogna di lavorare nella ristorazione nella Capitale.

Tuttavia, prima di entrare nel mondo del lavoro nel settore della ristorazione, ecco alcuni consigli utili per acquisire le conoscenze di base per non commettere errori a lavoro.

Skill e consigli per entrare nel settore della ristorazione

Per entrare a lavorare nel settore della ristorazione bisogna prima di tutto scegliere il tipo di ruolo che si desidera ricoprire.

Per diventare cuoco o chef bisogna avere le giuste conoscenze della cucina e, soprattutto, aver seguito corsi professionali di alta qualità.

Molto più semplice, invece, è entrare nel mondo della ristorazione come cameriere o cameriera. In questo caso prima di tutto è richiesta una ottima conoscenza delle lingue straniere. Infatti, a Roma ci sono talmente tanti turisti stranieri che la conoscenza dell’inglese o di almeno una lingua straniera è un requisito indispensabile.

Tra le altre skill che non possono mancare ad un cameriere ci sono: capacità di servizio al cliente, la capacità di lavorare bene con gli altri, la capacità di accettare le critiche e lavorare bene sotto pressione, essere scrupolosi e prestare attenzione ai dettagli, ottime capacità di comunicazione verbale, il desiderio di aiutare le persone ma anche la capacità di ascolto attivo ed essere in grado di svolgere attività di base su un computer o un dispositivo portatile.

Infatti, i camerieri si occupano di diverse mansioni, tra cui salutare i clienti, distribuire menu e prendere ordini di cibo e bevande, ma anche rispondere a domande sul menu e dare consigli sugli ingredienti, servire cibo e bevande, gestire i pagamenti del conto e pulire i tavoli oltre a gestire eventuali reclami e assicurarsi che i clienti siano soddisfatti.

Come trovare lavoro nella ristorazione

Per trovare lavoro nella ristorazione, prima di tutto sono molto utili i siti di ricerca del lavoro, come Indeed e tanti altri.

A Roma i locali fanno tantissime richieste di assunzione, e non tutti sono disposti ad utilizzare piattaforme come Indeed. Per questo è importante anche iscriversi in gruppi dedicati su Facebook. Qui, infatti, spesso vengono pubblicati annunci dai ristoratori.

Altro metodo infallibile per trovare lavoro è quello di passeggiare per le vie di Roma e fare attenzione agli annunci attaccati alle vetrine.

Nell’ultimo anno, infatti, sempre più locali cercano personale e trovare lavoro passeggiando per le vie di Roma non è impossibile.

Ma per proporsi al meglio non è sufficiente essere di bell’aspetto o conoscere le lingue. Infatti, è anche importante sapersi proporre e saper esporre le proprie skills e qualità. Per questo è importante creare un buon curriculum vitae da distribuire o presentare ove richiesto.

Nel curriculum vitae non possono mancare: le esperienze lavorative pregresse nel campo della ristorazione, le lingue parlate e il livello di conoscenza di tali lingue, le capacità acquisite, i corsi frequentati e gli eventuali attestati conseguiti negli anni che concernono il settore della ristorazione.

Non inserire, quindi, informazioni non richieste o che non riguardano direttamente il settore per cui ti stai proponendo. Cura lo stile e assicurati che ci siano i tuoi recapiti telefonici e una tua fotografia.