25/05/2022
Consigli preliminari per aprire una società a Dubai

Consigli preliminari per aprire una società a Dubai

La procedura per aprire società a Dubai

Se ti vuoi lanciare nel mercato dell’imprenditoria, sappi che in Italia le cose sono davvero difficili per varie ragioni, al punto di rendere addirittura sconsigliato investire nel tuo Paese. Per questo motivo, la cosa migliore è aprire una società all’estero e cominciare a lavorare in Stati dove l’iniziativa privata è davvero tutelata e riconosciuta, oltre che gratificata per tutti coloro ne siano meritevoli. Uno dei posti migliori al mondo dove cominciare ad investire sono sicuramente gli Emirati Arabi Uniti, una realtà che sta mettendo in pratica varie iniziative governative volte ad attirare persone e capitali, naturalmente allo scopo di guadagnare e far guadagnare.

Se cerchi consulenza per società a Dubai sul sito https://danielepescaraconsultancy.com/ potrai trovare tutte le info, i consigli e i modi attraverso cui è possibile costituire una società a Dubai senza alcun problema. Questa fase, infatti, è fondamentale per la creazione di un percorso di successo e, inoltre, è un momento molto controverso, dove dicerie, difficoltà e fatti reali si mischiano dando luogo ad una grande confusione nella mente delle persone, spaventandole e allontanandole da quella che potrebbe essere la svolta della loro vita, sia sociale che lavorativa. Di seguito una guida su come aprire una società a Dubai che spieghi quale formula giuridica adottare, quale Authority scegliere fra le molteplici previste, quanto denaro investire e, infine, il business migliore da scegliere per fare in modo di cominciare a gudagnare al più presto dall’investimento.

Consulenza specifica, calcolo dei tempi e verifica dei fondi da investire

Prima di aprire effettivamente una società a Dubai è importante non cadere nell’errore di molti, ovvero credere che si tratti di una procedura semplice e banale visti i molti incentivi offerti dal governo locale, ma impostando una strategia completa e compiuta in grado di prevedere diversi problemi che possono sorgere durante il percorso. Per una Costituzione di una società a Dubai è infatti fondamentale mettere in atto un preciso Business Plan in grado di metterti al corrente di tutto quello che occorre, i tempi necessari all’apertura e il costo del capitale sociale minimo indispensabile per fare andare avanti la ruota.

In linea generale è una buona idea liberarsi dai social e dai consigli che, naturalmente, possono provenire da queste fonti che sono solitamente poco attendibili, a volte completamente sbagliate: visto il moltiplicarsi di santoni che credono di poter spillare denaro alla gente, sono spesso tanti i consigli sbagliati che vengono dati. Affidandosi ad una consulenza per società a Dubai, invece, si avrà la certezza di avere a che fare con fonti verificate e governative locali. In tal senso, un buon consulente saprà seguirti passo passo in tutta la procedura – dicendoti inoltre che i tempi medi di costituzione possono arrivare fino ai 30 giorni nelle ipotesi peggiori – tenendo anche conto che il capitale minimo da investire varia a seconda della tipologia di attività.

La procedura per aprire una società a Dubai e altre FAQ per la sua riuscita

In linea generale, per quanto riguarda invece la procedura effettiva, è innanzitutto necessario aprire un account bancario presso uno degli istituti di credito abilitati e riconosciuti da parte degli enti governativi. Ogni imprenditore ha delle esigenze specifiche, naturalmente, tuttavia la legge è chiara in materia e per i conti non sono previste banche estere. Un società a Dubai, inoltre, può essere aperta solo da chi ha almeno un visto di residenza, presente in diverse forme, che può essere anche acquistato, oltre che ottenuto. Da qui si avrà poi accesso al credito grazie alle iniziative per lo sviluppo della governance locale, cominciando ad investire.

Un consulenza per società a Dubai dunque partirò da questi punti e analizzerà in maniera preventiva gli obiettivi del cliente, permettendo un’apertura veloce della società in non più di 36 ore con il capitale minimo scelto e investito effettivamente.