18/08/2022
Bonus e detrazioni zanzariere

Bonus e detrazioni zanzariere

Negli ultimi anni sono state introdotte molteplici agevolazioni fiscali in termini di interventi di ristrutturazione e non solo. Una delle ultime novità è il bonus zanzariere pensato per il 2022.

È prevista infatti una detrazione IRPEF del 50% che si riceve in caso di acquisto di una zanzariera dotata di schermatura solare.

Questa iniziativa la si può far rientrare tranquillamente anche nell’ecobonus al 50%, in questo caso è previsto un incentivo fiscale legato a lavori di efficientamento energetico.

Bonus zanzariere: come funziona

L’acquisto delle zanzariere non è detraibile, nonostante questo, se si hanno specifici requisiti è possibile usufruire di particolari detrazioni fiscali.

Queste ultime prevedono secondo la normativa una riduzione delle imposta IRPEF o IREF, per un minimo importo pari al 50% della spesa effettuata in relazione all’acquisto o alla semplice installazione della zanzariera, la quale deve però essere necessariamente dotata di schermatura solare.

È proprio la normativa a stabilire che per beneficiare delle detrazioni fiscali, è necessario possedere specifici requisiti legati al modello scelto. La zanzariera che si andrà ad acquistare, infatti, dovrà avere la capacità di schermare la luce solare. Questo in particolar modo per ottimizzare l’efficientamento energetico dell’edificio.

Vengono inoltre effettuati dei controlli particolari in quanto le zanzariere che si acquistano devono possedere la marchiatura CE. Si tratta di una certificazione che dimostra che il prodotto preserva la salute e la sicurezza.

Le zanzariere che rientrano nel bonus devono avere un Gtot minore a 0,35 ed essere utilizzate per la protezione di superfici in vetro quali porte e finestre.

Anche l’installazione deve essere effettuata in modo corretto, questo perché le zanzariere devono essere stabili e soprattutto regolabili.

In quali casistiche è possibile richiedere il bonus zanzariere 2022?

Il bonus zanzariere 2022 è un incentivo fiscale che può essere richiesto unicamente nel caso l’immobile sia già esistente e soprattutto in regola con i pagamenti.

Per cui in caso di case in costruzione il bonus non può essere applicabile in alcun modo.

Chi può beneficiare del bonus zanzariere?

La normativa stabilisce che tutti coloro che hanno diritto sull’immobile, e quindi nudi proprietari, persone fisiche e persone giuridiche, possono beneficiare degli incentivi fiscali.

Il bonus zanzariere 2022 può essere infatti richiesto da qualsiasi cittadino che sia in possesso di un immobile già esistente e che risulti in regola con i pagamenti.

È possibile che anche l’affittuario benefici del bonus, a patto che il proprietario dell’edificio sia d’accordo e a condizione che contribuisca alle spese.

Che requisiti si richiedono?

Come anticipato precedentemente con il bonus zanzariere 2022, è possibile usufruire di incentivi e detrazioni:

https://www.shark-net.com/quanto-costano-le-zanzariere/

Vi sono però dei requisiti da possedere necessariamente per richiedere il bonus, e sono:

  • marchiatura CE; una certificazione che afferma che il prodotto salvaguarda la salute e la sicurezza
  • bisogna scegliere zanzariere regolabili e fissate in modo stabile
  • il prodotto acquistato deve proteggere una superficie in vetro
  • avere un Gtot inferiore a 0,35

Per quanto riguarda gli aspetti burocratici dell’iniziativa, è necessario che il pagamento venga effettuato con bonifico parlante e che si conservi la documentazione per almeno 10 anni.

Perché si parla di detrazioni?

Quando ci si riferisce al bonus zanzariere 2022 si parla anche di detrazioni fiscali, questo perché se il prodotto che si acquista prevede la schermatura solare, allora rientra nella categoria di dispositivi che ottimizzano l’efficienza energetica dell’abitazione.

La detrazione prevede una riduzione delle imposte del 50%, in relazione all’acquisto o alla rimozione di una zanzariera già esistente, fino a 60.000 euro.